10 comportamenti da evitare quando si cerca la gravidanza.

Pubblicato il 20 marzo 2020

Quando si desidera diventare genitori, in genere si programma la gravidanza in modo che il proprio figlio arrivi nel momento più adatto della propria vita.

Oggi molto più frequentemente che un tempo, la scelta di mettere al mondo un bambino non è immediata ma condizionata da motivi professionali, sociali ed economici.
Tuttavia, quando finalmente si raggiunge una condizione di stabilità che permetta agli aspiranti genitori di formare una famiglia, non è sempre detto che il concepimento sia immediato. Anzi, i dati delle ricerche scientifiche sembrerebbero dire il contrario.

Quanto tempo ci vuole per arrivare al concepimento?

Sebbene per arrivare al concepimento sia sufficiente anche solo un rapporto non protetto durante il periodo di ovulazione, nella maggior parte ci vogliono più tentativi.

Studi dell’International Centre on Birth Defects and Prematurity dimostrano che su 100 coppie che ricercano una gravidanza, solo una parte di queste (tra le 50 e le 75 coppie) riesce a concepire entro sei mesi, mentre una buona percentuale (10%) non riuscirà nemmeno entro 12 mesi dall’inizio dei tentativi. In tal caso si parla di infertilità, che è sempre in aumento, soprattutto tra gli uomini.

Se un tempo si pensava che fosse un problema esclusivamente femminile, oggi la percentuale di casi maschili di infertilità di equivale a quella femminile (circa 30% dei casi). Esiste poi una parte consistente dei casi (10%) nei quali l’infertilità è di entrambi i partner, mentre nel restante 30% dei casi le cause non sono ben definite.

Quello che pare certo è che a causare l’infertilità possono essere sia motivi legati all’età, sia agli stili di vita o a entrambi i fattori.

I comportamenti da evitare per aumentare le probabilità di concepimento.

Quando si parla di comportamenti che possono aumentare o diminuire le possibilità di concepire, si fa sempre riferimento a probabilità.

Infatti, non è detto che, pur seguendo comportamenti, corretti la gravidanza arrivi subito, in quanto esistono componenti che dipendono dalla situazione della singola coppia.

Tuttavia, è vero che certi stili di vita possono influire negativamente sulle probabilità di ottenere una gravidanza ed evitarli è senza dubbio una buona idea.

  1. Trascurare le visite mediche: secondo le statistiche solo una donna su due va regolarmente dal ginecologo, e quasi il 20% delle under 35 non ci è mai andata. Dal lato maschile, solo il 10% degli uomini in età fertile si è recato almeno una volta da andrologo o urologo. Questa mancanza di controlli non permette di portare alla luce situazioni patologiche che, invece, potrebbero essere curate o risolte.
  2. Non registrare le mestruazioni e non calcolare i probabili giorni di ovulazione: perché il concepimento abbia luogo è molto importante che i rapporti sessuali non protetti avvengano nei giorni giusti. Anche se non è sempre semplice sapere quando avverrà l’ovulazione, tenere registrati i giorni in cui si hanno le mestruazioni e fare attenzione a quando potrebbe verificarsi l’ovulazione potrebbe essere molto importante.
  3. Non avere un numero sufficiente di rapporti sessuali non protetti o averne troppi
  4. Non avere cura del proprio corpo
  5. Assumere troppi grassi
  6. Bere troppi alcolici
  7. Fumare o assumere sostanze stupefacenti
  8. Avere comportamenti sessuali a rischio
  9. Essere a contatto con sostanze dannose come i pesticidi
  10. Vivere in aree con elevato inquinamento atmosferico

 

 

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin